AID Italia - La risposta alle tue domande sulla dislessia

Aid sezione di

Pisa

Informazioni

La diagnosi

Quando vi è il sospetto di essere di fronte ad un bambino DSA é importante che venga fatta, al più presto, una valutazione diagnostica.

La diagnosi deve essere fatta da specialisti esperti, mediante specifici test (la Consensus Conference, il Panel di Aggiornamento e Revisione della Consensus Conference e l’Istituto Superiore di Sanità hanno stabilito un iter diagnostico condiviso). Per questo occorre rivolgersi alla Azienda Sanitaria Locale di competenza, o a centri privati accreditati.

La regione Toscana ha redatto nel 2012 le “Linee guida per la diagnosi e gestione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSAp) “ (D.G.R. n. 1159/2012), nelle quali si sottolinea il ruolo fondamentale della scuola nell'individuazione precoce del disturbo e nella gestione dei casi diagnosticati.

Viene individuato, inoltre, un percorso per l'identificazione precoce del disturbo che, a partire dall'osservazione degli apprendimenti da parte degli insegnanti, prevede l'attivazione di una azione mirata di potenziamento scolastico e, in caso di persistenti difficoltà, la segnalazione della scuola alla famiglia, sulla base della quale il pediatra o il medico di base attivano il percorso diagnostico.

La famiglia, con la richiesta del pediatra o del medico di base dovrà rivolgersi ad una struttura pubblica o privata accreditata per il rilascio della certificazione. Tali strutture attivano il percorso diagnostico che prevede la valutazione del bambino da parte un'equipe composta da un neuropsichiatra, uno psicologo ed un logopedista.

Alla fine del percorso le strutture del Servizio Sanitario regionale rilasciano la certificazione di DSAp. Per gli alunni che frequentano gli anni terminali di ciascun ciclo scolastico, il completamento dell'iter diagnostico deve avvenire, di norma, entro il 31 marzo.

Una volta ottenuta la certificazione DSAp, questa deve essere portata dai genitori alla scuola frequentata dal bambino dove dovrà essere redatto un Piano didattico personalizzato in cui saranno stabilite le modalità di attivazione di una didattica individualizzata, gli strumenti compensativi e misure dispensative.

Di seguito i link a cui trovare l'elenco, aggiornato ad aprile 2017, delle strutture accreditate dalla Regione Toscana, sia pubbliche che private, cui potersi rivolgere per effetuare la diagnosi:

Condividi
Questo sito web utilizza dei cookies tecnici e cookies di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, continua con la lettura. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie di profilazione impiegate dal sito. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. AUTORIZZO.